La sindrome dolorosa vescicale o cistite interstiziale - Cistite

La sindrome dolorosa vescicale o cistite interstiziale Cistite

La sindrome dolorosa vescicale o cistite interstiziale (CI) è una patologia della vescica ancora oggi poco conosciuta.

La cistite interstiziale colpisce più frequentemente il sesso femminile le cause restano ancora non chiarite.

 Molteplici studi dimostrano che la sua fisiopatologia sia multifattoriale.

 La diagnosi della cistite interstiziale deve essere pensata dall’urologo già in fase anamnestica.

 

La diagnosi resta una diagnosi di esclusione.

Non è infatti disponibile alcun test specifico della cistite interstiziale.

 Il mancato riconoscimento della fisiopatologia rende i trattamenti spesso vani e frustranti.

 La risposta al trattamento varia in funzione del paziente e spesso si tentano numerosi farmaci prima di trovarne uno che allevia i sintomi.

Alcuni farmaci possono avere degli effetti ma purtroppo transitori

Fattori aggravanti, sono lo stress, i rapporti sessuali, gli abiti stretti, l’esercizio fisico e alcuni alimenti come le bevande acide, il caffè, le spezie, l’alcol, le bibite gassate, il tè e il cioccolato.

 

La diagnosi viene posta con la cistoscopia che deve presentare questi criteri :

  1. Cistoscopia con una idrodistensione  per 1-3 minuti con 100 cc.di acqua.
  2. Comparsa di emorragie petecchiali in almeno 3 quadranti vescicali.
  3. Presenza di almeno 10 petecchie per quadrante.


Un caro saluto, Dr. Andrea Militello