Allungare tempo pre orgasmo | Andrologo Roma, Urologo Roma

Domanda: Allungare tempo pre orgasmo

Buonasera dottore. Mi rendo conto che questa domanda l'avrà sentita alla nausea e mi rendo conto che non è nemmeno semplice trovare una soluzione di sicuro effetto. Ho 40 anni e da sempre soffro di eiaculazione precoce. In pochissimi minuti da quando inizio i preliminari il mio livello di eccitazione sale altissimo, con il rischio talvolta di raggiungere l'orgasmo ancor prima di arrivare all'atto sessuale vero e proprio. Mi basta che mia moglie mi stimoli manualmente un paio di minuti per raggiungere livelli di eccitazione difficilissimi da controllare. A volte anche senza che avvenga una stimolazione manuale od orale, mi basta a me baciarla, stimolarla oralmente cercando di darle piacere in tutto il suo corpo per innescare in me altrettanto piacere, al punto di raggiungere l'orgasmo praticando io sesso orale a lei. E tutto finisce li. E se riesco a trattenere l'orgasmo nei preliminari, una volta che inizio la penetrazione la durata è di 1 o 2 minuti scarsi. Non ne posso più, non tanto per me, quanto per non riuscire a dare a mia moglie ciò che si merita e la sua non soddisfazione la vedo palesemente nel suo atteggiamento. Un anno fa mi sono rivolto ad un andrologo che mi ha fatto fare esami del caso per scongiurare infiamazioni alla prostata ecc... visita andrologica alle parti intime...insomma tutto a posto. Il problema disse è di tipo psicologico. Abbiamo fatto una chiaccherata per due sedute, anche coinvolgendo mia moglie. Poi mi diede da assumere Priligy per darmi un aiuto iniziale. Bene, ho assunto la prima pastiglia e sono rimasto sbalordito dal cambiamento. Ho fatto l'amore con mia moglie come non mai, ero padrone della mia situazione, felicissimo. Pensai quindi di aver risolto. Beh, fu la prima ed ultima volta che raggiunsi quella soddisfazione di poter fare sesso senza avvertire l'imminente voglia di eiaculare, godendomi quel rapporto come se fosse l'ultimo della mia vita. Dalla seconda pillola in poi sono rirornato inspiegabilmente alla mia solita condizione di non controllo, di aumento del respiro e quindi del battito cardiaco.Con il continuo pensiero al NON DEVO VENIRE. Da li in poi ho iniziato a provare creme, gel,spray,con qualche sporadico e discreto risultato ma anche con qualche figuraccia dal punto di vista erettivo. Mi mancava! Evidentemente sbagliando dosaggi e creando una insensibilità totale del pene. Quindi per evitare altre figuracce del genere, oltre alla non facile gestione della cosa, dovendo pensare di utilizzare tali prodotti tot tempo prima di eventuale rapporto e dovendo calcolare anche il risciacquo per non trasmettere la sostanza anestetica anche a mia moglie, ho deciso di scartare anche questo tipo di rimedio. Quindi pensai di rivolgermi ad uno psicologo/sessuologo ma mi pare che mia moglie veda la cosa come una perdita di soldi e basta. Secondo lei devo SOLO rilassarmi(facile a dirlo per lei). Non so piu che fare. Adoro mia moglie, la trovo molto eccitante...sempre per fortuna. Facile dire di pensare a cose brutte nel mentre...a fare le tabelline.Anche i preservativi ritardanti nin mi fanno alcun effetto. Pensavo di provare ad usarne 2 alla volta. Insomma, cerco il suo aiuto. Perfavore. Grazie in anticipo.

Risposta: Dr. Militello Andrea

 

Salve e grazie per la fiducia chiaramente ha già fatto tutto 1 percorso antologico e si suo logico e quindi come può ben capire per me molto difficile in poche righe via Web è dare dei consigli che siano utili al di là delle solite considerazioni che purtroppo lei ha già provato senza grande successo vista la risposta interessante con i privilegi forse si potrebbe tentare 1 trattamento con farmaci sempre di tipo serotonina è logico da prendere in maniera continuativa per 1 certo periodo chiaramente anche con gli effetti collaterali che i farmaci serotonina chic che poi non nascondiamoci sono i farmaci antidepressivi potrebbero avere mi scusi se l'ho delusa ma come dicevo avendo già fatto 1 percorso non è facile avere in tasca soluzioni rimango comunque a sua totale disposizione per dubbi o chiarimenti chiedo scusa per qualche errore di battitura o nell'italiano ma uso 1 comando di dettatura vocale


Un caro saluto, Dr. Andrea Militello (contatti)




Ricerca in Esperto Risponde





INSERISCI DOMANDA