Tadalafil giornaliero e vacuum device, abbinata perfetta per la riabilitazione del pene. - Urologia

Tadalafil giornaliero e vacuum device, abbinata perfetta per la riabilitazione del pene. Urologia

Questo studio mirava a valutare se l'aggiunta di un dispositivo vacuum device (VED) all'uso regolare di Tadalafil potesse raggiungere una migliore riabilitazione del pene in seguito a uretroplastica posteriore per lesioni uretrali correlate alla frattura pelvica (PFUI).

Complessivamente, 78 pazienti con PFUI con disfunzione erettile (DE) dopo uretroplastica posteriore primaria sono stati arruolati e divisi in due gruppi di trattamento: VED combinato con Tadalafil (Gruppo 1, n = 36) e solo Tadalafil (Gruppo 2, n = 42).

 Cambiamenti nella lunghezza del pene, livello di testosterone, questionario International Index of Erectile Function-5 (IIEF-5), Questionario sulla qualità dell'erezione (QEQ) e test di tumore notturno del pene (NPT) sono stati usati per valutare la funzione erettile prima e dopo 6 mesi di Trattamento ED.

 

I risultati hanno mostrato che l'aggiunta di VED all'uso regolare di Tadalafil ha conservato statisticamente una maggiore lunghezza del pene (0,4 ± 0,9 vs -0,8 ± 0,7 cm, P <0,01). Il punteggio IIEF-5 e il punteggio QEQ nel gruppo 1 erano superiori al gruppo 2 (entrambi P <0,05). Dopo il trattamento, 21/36 (58,3%) pazienti del gruppo 1 e 19/42 (45,2%) pazienti del gruppo 2 potevano completare la penetrazione vaginale.

 

 I pazienti del gruppo 1 avevano anche marcatamente migliorato i livelli di testosterone (P = 0,01). Inaspettatamente, non vi era alcuna differenza significativa nei test NPT tra due terapie.

 

 Per i pazienti con PFUI con ED dopo uretroplastica posteriore, l'aggiunta di vacuum device all'uso regolare di Tadalafil potrebbe migliorare significativamente le loro condizioni - migliorare l'erezione e aumentare la lunghezza del pene - aumentando così la soddisfazione del paziente e la fiducia nella riabilitazione del pene.

 

 

http://www.ajandrology.com/article.asp?issn=1008-682X;year=2019;volume=21;issue=6;spage=582;epage=586;aulast=Zhang;type=0

 



Un caro saluto, Dr. Andrea Militello

 

"..Continua la lettura di altri articoli"