I modulatori selettivi del recettore degli androgeni (SARM) - Androgeni

I modulatori selettivi del recettore degli androgeni (SARM) Androgeni

Gli steroidi anabolizzanti androgeni (AAS) sono derivati ​​del testosterone sviluppati per la sostituzione degli steroidi e il trattamento di condizioni debilitanti.

 Sono ampiamente utilizzati dagli atleti negli sport d'élite e nel body building grazie alle loro proprietà di costruzione muscolare e di miglioramento delle prestazioni.

L'uso eccessivo di AAS è associato a malattie cardiovascolari, cambiamenti dell'umore, disturbi endocrini e metabolici; tuttavia, i meccanismi sottostanti rimangono sconosciuti.

 I modulatori selettivi del recettore degli androgeni (SARM) mirano a ridurre gli effetti androgeni avversi, massimizzando al contempo gli effetti anabolici.

Questo studio ha valutato i potenziali disturbi steroidogenici di 19 AAS e 3 SARM nelle cellule di carcinoma adrenocorticale umano H295R, confrontando gli stati basali e attivati ​​con forskolina mediante quantificazione basata sulla spettrometria di massa di nove steroidi surrenali principali.

 Mesterolone, mestanolone e methenolone aumentano i mineralcorticoidi ma diminuiscono la produzione di androgeni surrenali, indicando una disfunzione del CYP17A1.

 I saggi di attività senza cellule non sono riusciti a rilevare l'inibizione diretta del CYP17A1, supportata dalla modellistica molecolare. I livelli di espressione di mRNA di 3β-HSD2, CYP17A1, CYP21A2, CYP11B1 e CYP11B2 non sono stati influenzati, suggerendo l'inibizione indiretta che comporta la modificazione post-traslazionale e / o la stabilità della proteina compromessa. Clostebol e oxymetholone diminuirono il corticosteroide ma aumentarono la biosintesi del deidroepiandrosterone nelle cellule H295R, suggerendo l'inibizione del CYP21A2, sostenuta dalla modellistica molecolare.

Questi AAS non hanno influenzato l'espressione dei geni steroidogenici chiave. Nessuno dei SARM testati ha interferito con la steroidogenesi.

L'approccio scelto ha consentito il raggruppamento di AAS in base ai loro effetti di disturbo steroidogenico e ha fornito informazioni meccanicistiche iniziali. Mesterolone, mestanolone e methenolone promuovono potenzialmente l'ipertensione e le malattie cardiovascolari attraverso un'eccessiva biosintesi mineralcorticoide.

Clostebol e oxymetholone potrebbero causare disturbi metabolici sopprimendo la produzione di corticosteroidi, causando iperplasia surrenalica.

 I SARM non steroidei presentano un profilo di sicurezza migliorato e rappresentano un'opzione terapeutica preferita.

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/31884045



Un caro saluto, Dr. Andrea Militello

 

"..Continua la lettura di altri articoli"