La prostatite può causare disfunzione erettile. Mi serve il miglior andrologo di Viterbo | Andrologo Roma, Urologo Roma

Domanda: La prostatite può causare disfunzione erettile. Mi serve il miglior andrologo di Viterbo

Un anno fa ho avuto un attacco di prostatite non batterica e dopo aver girato vari urologi che mi dissero chiaramente che non sapevano come comportarsi oltre che darmi antibiotici, ho trovato un urologo che finalmente mi prese in cura e mi prescrisse più di una terapia per debellare l'infiammazione. Adesso la prostata è non mi dà più fastidio ma sotto suggerimento del dottore sto andando da una fisiatra per capire se c'è anche un problema a livello pelvico. Comunque anche se la prostatite è passata ho ancora calo del desiderio, il pene in erezione non è più turgido come prima e a ciò si è aggiunto anche il fatto che eiaculo molto più velocemente (entro 1 minuto) rispetto a prima (si arrivava fino a 2 ore) non riuscendo a provare piacere durante i rapporti. Siccome il dottore mi fece assumere Peaprostil a base di Serenoa Repens per quasi 1 anno (da settembre a maggio) vorrei chiederle se quest'ultima può influire sui livelli di testosterone oppure la prostatite può provocare cose del genere. Chiedo per capire poichè è possibile che magari son io che mi faccio problemi problemi per nulla.

Risposta: Dr. Militello Andrea

 

Condivido pienamente il percorso terapeutico che sta intraprendendo .per quanto riguarda l'erezione non perfetta Sarebbe utile eseguire dei dosaggi ormonali e un test vascolare per escludere comunque cause organiche Che talvolta possono essere riflesso del fenomeno infiammatorio prostatico


Un caro saluto, Dr. Andrea Militello (contatti)




Ricerca in Esperto Risponde





INSERISCI DOMANDA