Epididimite cronica ? | Andrologo Roma, Urologo Roma

Domanda: Epididimite cronica ?

Salve ho un problema che dura da quasi tre anni.
Iniziò quando ne avevo 32 .
Prima di allora non ho mai avuto dolori e problemi ai testicoli, Proprio mai.
Però durante il periodo del 2014 a volte lamentavo leggermente una specie di vaga dolenza nella zona del testicolo sinistro, sul fianco..
Io attribuivo quella leggera dolenza ad una ciste, nella zona dell' epididimo, che mi trovarono qualche anno prima proprio al testicolo sinistro.
Un giorno però, sulla sinistra svanisce tutto.... E , di punto in bianco, dal nulla inizio ad avere una dolenza consistente ( solo al tatto ) al testicolo destro.
E da quel giorno non è mai realmente andata via.
A volte ( per giorni, o lunghi periodi ) si sente meno, oppure svanisce, ma poi ritorna sempre.
E' una dolenza sempre al tatto ( mai da sola ) e si concetra nella zona alta del testicolo, la zona dell' epididimo...
Ovviamente questo porta problemi giornalieri quando è più sensibile..
Perchè se vado troppo veloce, schiaccio troppo ( mutande, con le gambe e anche con le mani, oppure in intimità ) sento un pò di dolenza..
Poi c è anche da dire che io soffro anche di problemi della schiena , nella zona lombo-sacrale .
Per colpa di un lavoro sedentario, ho due vertebre compresse nella zona lombo-sacrale con relativa ernia che punta sulla destra..
Anche questo porta, a volte, a dolenze nella parte bassa della schiena, nella zona del fianco e inguine a volte ....
Insomma, io mi sono fatto vedere da diversi urologi, davvero molti.
E , a parte uno che all' inizio mi disse che i miei testicoli erano mobili ed era forse quello il problema...
Tutti gli altri mi hanno sempre confermato che ho una specie di tumefazione "vecchia", come dei segni di una vecchia infiammazione non curata, proprio all' epididimo destro.
Dicono che si vede anche attraverso le varie ecografie che ho fatto , e si sente anche al tatto ( l' epididimo destro è un pò più grossetto rispetto a quello sinistro ).
Mi hanno anche fatto fare l' esame della spermio coltura, per vedere se la causa era qualche batterio..
Ho fatto anche, due volte, l' ecografia all' addome completo per vedere un pò i reni, vescica, dimensioni della prostata ecc.. ( la prostata la feci controllare anche digitalmente da qualche urologo, un anno fa ormai ).
Insomma, tutti mi dicono di stare tranquillo che comunque è proprio colpa del mio epididimo un pò segnato, come se fosse inspessito, tumefatto leggermente e diventa più sensibile.
Il punto è che , quando mi aumentano le dolenze a me viene molta paura e vorrei correre a fare altre visite urologiche..
Non so come uscire da questa situazione..
E a volte mi vengono anche i dubbi sulle diagnosi .
Mi sembra strano sia il testicolo mobile..
Altrimenti avrei dobuto soffrirne già da giovane , giusto ?
Invece ora, di punto in bianco, l' epididimo diventa così ed è dolente ogni giorno !
Spero possiate leggere bene ogni parola di quanto ho scritto e rassicurarmi in qualche modo.

Risposta: Dr. Militello Andrea

 

Massimo, descrivi un chiaro iter della epididimite cronica e conseguente dolore scrotale cronico. Però il primo passo , sembra fuori luogo, è prorpio quello di ESCLUDERE , le cause oropediche, altrimenti non riusciromo mai a capire la vera origine. Allontana invece pensieri a patologie più serie ed esegui appena hai tempo e voglia uno spermiogramma. L epididimo è l'ambiente dove maturano gli spermatoxzoi Un acro saluto


Un caro saluto, Dr. Andrea Militello (contatti)




Ricerca in Esperto Risponde





INSERISCI DOMANDA